La mia prossima Maratona

18 settembre 2009

TROVANDOMI CASUALMENTE IN SVEZIA........


Trovandomi in Svezia per ragioni di lavoro, non sono riuscito a trattenermi dal fare una sgambata per le vie e i fiordi in quel di Vastervik, amena cittadina a circa 300Km a sud di Stoccolma.........anche perchè......CASUALMENTE, mi ero portato con me scarpe, pantaloncini e canotta della Fulminea !
Eccomi quindi catapultato in una realtà veramente a misura di runners: pochissime automobili che oltretutto quando ti vedono a 3-4 metri dalle strisce pedonali si fermano per darti la precedenza, piste ciclopedonali lungo tutte le strade, percorsi sterrati segnalatissimi in mezzo a boschi di pini e betulle.......oltre a una temperatura (almeno in questo periodo dell'anno) ideale per correre......
Il tempo che ho avuto a disposizione è stato poco ma 10Km sono riuscito a farmeli e a gustarmeli.
Dunque, partenza dall'albergo in pantaloncini e canotta, fa un pò freschino....dunque è l'ideale. 2-3 minuti di stretching, giusto il tempo che il Garmin agganci i satelliti e via si parte, destinazione ? Verso il mare !
Qui il mare si insinua dentro la terra formando una miriade di lagune, isolette, fiordi e lingue di terra. E' l'ora del tramonto che qui a nord dura anche 3 ore creando dei riflessi rosa-arancioni-rossi quasi irreali. Mi lancio verso una pista ciclabile che costeggia l'acqua senza alcuna barriera, i gabbiani volano bassi, poca gente che cammina, macchine nessuna. Ho con me il telefono e cerco di scattare qualche foto con risultati molto scarsi.....




C'è un bel vento contro e allora mi butto sulla destra, dove intravedo una piccola collinetta. Dopo una breve salita, piccola discesa e mi ritrovo nuovamente il mare davanti. Passo davanti a uno Yacht Club dove alcuni distini svedesi fumano sigari e sorgeggiano cognac in tranquillità. Li saluto e vengo ricambiato amabilmente.....
La strada finisce ma comincia un sentiero sterrato in mezzo a un bosco di betulle. Un cartello indica la direzione, ma è in svedese e per me è arabo. Non importa, vado avanti. Le betulle si trasformano in pini e il sentiero sale. Poi si scende ed esco in un paesetto con case rosse dai tetti bianchi. Mi dirigo verso il centro abitato lungo l'immancabile pista ciclabile. Vedo il mare dall'alto mentre percorro una serie di saliscendi che cercano invano di spezzare il ritmo della corsa. Arrivo alla chiesa del paese e mi fermo per riuscire a fare un paio di foto decenti.



 


Lunga discesa (e io che pensavo di trovare solo pianura) e poi altrettanto lunga salita attraverso un parco nel quale pensionati che giocano a minigolf, si fermano per salutarmi con i bastoni: SPETTACOLO !

Adesso sono in quartiere con casette rosa e celesti e stardine lastricate di porfido tutte saliscendi, non vedo più il mare.....ah no ! Eccolo che riappare, con il sole basso all'orizzonte.......mi ritrovo nel porto dove sono ormeggiate cose così:





Dal porto alla piazza principale la corsa è breve.......



Scalinata e poi di nuovo verso il mare.......




Ultima tirata con una salita spezzagambe e mi ritrovo all'albergo in 10Km esatti, passo medio 5:06 min/Km, FC media 154bpm (FC max 176).




Questa è la mappa del percorso:



E' questa e la foto davanti all'hotel all'arrivo:


 

E alla sera una bella bisteccona con birra media per reintegrare.......

Insomma un bel diversivo ! Ciao e alla prossima !

14 commenti:

  1. svergognato, tu e la tua corsa itinerante in giro per il mondo....bella li, a stasera uomo

    RispondiElimina
  2. Se l'intento era quello di farmi schiattare d'invidia, beh...ci sei riuscito! :)

    RispondiElimina
  3. grande reportage, era un pò come esserci... :)

    RispondiElimina
  4. Che invidia Gianluca, complimenti a te. Fosse per me mi ci trasferirei immediatamente in quelle lande.

    RispondiElimina
  5. Si, penso che la Svezia possa essere considerata una specie di paradiso dei runners...d'altronde non sara' un caso se la mezza di Goteborg richiama decine di migliaia di persone.
    Cmq bell'allenamento, rigenerante dentro :D

    RispondiElimina
  6. Ca***io che giramondo che sei...

    RispondiElimina
  7. Anch'io ogni tanto per lavoro vado in Svezia, e mai senza la roba da running.. In genere capito a Goteborg. nonè che per caso anche tu da quelle parti? Sarebbe un blogpoint bestiale!

    RispondiElimina
  8. Che spettacolo di corsetta. Te la invidio veramente tanto

    RispondiElimina
  9. Conosco bene il nord Europa e ne sono innamorato(pure delle donne che ci sono !!!)... tanta invidia, ormai per lavoro quando mensilmente vado in un posto lontano da casa mi mandano ad Ostia.... che come sai da Roma ci si arriva anche a piedi !

    RispondiElimina
  10. Grande Gianluca! Spettacolo amisci...

    RispondiElimina
  11. Alla fine tanta invidia! sei riuscito ad unire l'utile al dilettevole bravo.

    RispondiElimina
  12. azzarola,blog vestito a nuovo,foto spettacolari,i vecchi che ti salutano mentre passi,i fiordi.beh m'inchino di cotanta bellezza giornalistica

    RispondiElimina
  13. Diciamo che casualmente hai fatto proprio un bel allenamento...Poi la Svezia é nota per essere un posto dove non ci sono troppe auto e forse é per questo che quando vedono un runner o un pedone si fermano molto prima delle strisce pedonali.

    RispondiElimina

Mi interessa sapere come la pensi e se non ti viene in mente niente lasciami anche solo un saluto che sarà graditissimo. Se non sei registrato devi scegliere il pallino con anonimo e...firmare il messaggio!

L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post e che eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001